sfondino

perlinavichinga - blog

viaggio in giappone: 6 aprile, tokyo

viaggio in giappone: 6 aprile, tokyo

sveglia alle 7:45, colazione al ryokan e viaggio con la linea chuo della JR verso mitaka. lì prendiamo lo splendido bus che ci conduce verso il nostro paese delle meraviglie: il museo ghibli!

817

820

apre alle 10:00 e arriviamo con un po’ di anticipo. sono agitatissima, peggio dei bambini che ci stanno attorno!
facciamo qualche foto all’esterno, visto che all’interno del museo è vietato.

824

827

829

entriamo e convertono il nostro biglietto in due pezzi da tre fotogrammi di un loro film. uno è di arrietty, l’altro non lo conosciamo, probabilmente qualche corto. all’interno tutto è un capolavoro: la struttura, le pareti, le sale, le vetrate, persino i bagni.
visitiamo una sala con alcuni proiettori e piccole animazioni, una meraviglia.
poi andiamo al piccolo cinema interno, dove proiettano corti che si possono vedere solo qui. ne gustiamo uno davvero fantastico e commovente: la storia di un ragnetto d’acqua che si innamora di una zanzara che sta sempre sul pelo dell’acqua del suo stagno. animazione e storia pazzesche.
in seguito passiamo in una stanza che è la riproduzione del vecchio studio di miyazaki. disegni e schizzi di tutti i suoi film d’animazione alle pareti, studi su aerei e treni, palette di colori… che emozione!
passiamo letteralmente attraverso un gattobus per adulti e ci sediamo all’interno. com’è morbido!
è da quando siamo entrati che ho i lucciconi agli occhi…
percorriamo alcuni ambienti dove sono riprodotti i luoghi di alcuni film: le terme de “la città incantata”, il negozio di cappelli dove lavora sophie in “il castello errante di howl”, la foresta con i kodama e yakkuru de “la principessa mononoke”. un sogno.
arriviamo al gattobus per i bambini, è fichissimo! ma questo possiamo solo ammirarlo dall’esterno, visto che siamo ormai piuttosto adulti.
usciamo e saliamo sul tetto, dove c’è il famoso robot di “laputa”. è davvero emozionante visitare questi luoghi. facciamo alcune foto e torniamo all’interno.

832

837

raggiungiamo il negozio. la maggior parte delle cose è dedicata a “totoro”, c’è anche qualcosa di “kiki consegne a domicilio” e di “porco rosso”. poco del resto. facciamo incetta di varie cose, quando ci ricapiterà di tornare qui?
usciamo di nuovo e mangiamo hotdogs buonissimi e beviamo succo d’uva. facciamo qualche foto e torniamo alla fermata del bus.
abbiamo passato momenti davvero indimenticabili.

839

840

841

853

riprendiamo il treno e facciamo tappa al ryokan per lasciare gli acquisti. ripartiamo per asakusa per visitare il tempio più famoso di tokyo: il senso-ji. quando usciamo dalla metro scorgiamo l’edificio molto particolare della birra asahi e la tokyo sky tree, imponente, che svetta su tutto. non possiamo salirci, non è ancora aperta al pubblico. sarà agibile solo a maggio, su prenotazione. ci sarei salita volentieri.

861

andiamo verso la porta di kaminarimon, c’è una fiumana di gente, ma ce l’aspettavamo.
ci sono tante bancarelle, finalmente troviamo alcune cose che volevamo: delle stoffe da appendere dietro al letto, una yukata in cotone per me, una lanterna per roby e altro.
il tempio è molto bello, anche se, con così tanta gente, si ha difficoltà a vederlo per bene. c’è anche una splendida pagoda.
mangiamo dei takoyaki e ci dirigiamo verso la metro.

866

867

874

torniamo a ueno, la primissima tappa del nostro viaggio, che dista solo una fermata dal nostro ryokan. ci fermiamo da starbucks per bere qualcosa e riposare un po’ piedi e gambe stanchi.
poi andiamo in un edificio pieno di cosucce fichissime e facciamo qualche acquisto.
infine, dopo che si è fatto buio, giriamo tra i ciliegi illuminati e le lanterne. che atmosfera suggestiva! è la nostra ultima sera in giappone, ho una sensazione mista tra soddisfazione e malinconia.

884

885

886

890

torniamo a piedi verso il ryokan, ci fermiamo a mangiare qualcosa velocemente e poi tentiamo ancora la sorte agli ufo catcher. roby ci ha preso la mano e vince due peluches.
al ryokan prepariamo i bagagli: miracolosamente ci sta tutto quello che abbiamo acquistato. ultimo bagno caldo, ultimo the verde e poi a letto, un po’ tristi.

non racconterò il giorno successivo, si tratta del viaggio di ritorno, niente di rilevante e molta tristezza. dico solo che dall’aereo ho osservato la tokyo sky tree (che si vedeva piuttosto bene, nonostante la distanza dall’aeroporto) finché non è sparita…

le foto della giornata le trovate qui



2 Commenti a viaggio in giappone: 6 aprile, tokyo

  1. Museo Ghibli l’ultimo giorno: avete concluso la vacanza col botto!
    Belle bellissime le foto del museo, un’esperienza incredibilmente emozionante per chi ama Miyazaki.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Tumblr
  • Flickr
  • YouTube
  • Slider