sfondino

perlinavichinga - blog

viaggio in giappone: 3 aprile, osaka

viaggio in giappone: 3 aprile, osaka

sveglia alle 6:30, dopo una nottataccia: c’è stato un vento fortissimo che non ci ha permesso di dormire un granché.
guardiamo fuori dalla finestra, è molto nuvoloso. prepariamo gli zaini e ci dirigiamo a piedi alla stazione. i proprietari ci salutano calorosamente e restano a guardarci finché giriamo l’angolo. non mi stancherò mai di queste gentilezze speciali.

arrivati in stazione ecco la prima sorpresa della giornata: il nostro treno non può arrivare perché è bloccato. probabilmente il vento di stanotte ha fatto qualche danno. dobbiamo quindi prenderne un altro e cambiare per arrivare a osaka in circa 4 ore. alle 12:00 abbiamo un appuntamento con mari, una ragazza giapponese di osaka. temendo di non riuscire ad arrivare in tempo, proviamo a mandarle un sms e a chiamarla, ma senza risultati. arriviamo a osaka alle 11:23 e per fare in fretta prendiamo un taxi per l’hotel, da lì ne prendiamo un altro per la stazione di namba e cerchiamo il luogo dell’appuntamento. sono le 12:30 e ovviamente non c’è più nessuno. mi dispiace davvero tanto non poter incontrare mari…
visto che siamo in zona andiamo al dotombori. facciamo una passeggiata, ma non ci soffermiamo troppo.

673

676

per fare in fretta mangiamo al mac e in seguito cerchiamo la metro. scendiamo alla stazione vicino all’albergo , ma facciamo una gran fatica a trovarlo, anche chiedendo informazioni. finalmente lo troviamo e ci danno la stanza. bellissima, al 14esimo piano, bagno enorme con il wc tecnologico. è l’unica volta in cui dormiremo in dei letto, che sono molto grandi.

677

guardiamo fuori dalla finestra e piove a dirotto, orizzontalmente, con un vento fortissimo. vorremmo vedere almeno il castello, ma uscire così è impensabile. sono già le 14:30 e il castello chiude alle 17:00. stanca e frustrata, ho una crisi di pianto. il povero roby tenta di consolarmi. bloccati qui facciamo un bagno, sperando che il tempo migliori. accendiamo la tv e scopriamo che c’è una specie di tifone in giappone, che ha fatto diversi danni. finalmente sembra migliorare, non piove più. è tardi per il castello, ma vogliamo andare all’umida sky building.

andiamo alla stazione metro, vogliamo fare il ticket giornaliero. non so come fare e schiaccio per sbaglio la chiamata di aiuto. mi aspetto che arrivi qualche inserviente alle mie spalle per aiutarmi e così mi giro. ma di colpo si apre uno sportello a fianco della macchinetta per i biglietti, che non non si notava nemmeno. mi spavento quasi e sbuca un omino che mi spiega come fare. al momento non ho realizzato molto, ma è stata una scena davvero comica!
saliamo sulla carrozza, ma non si parte. danno un annuncio (sempre lo stesso) in giapponese ogni pochi minuti. non capiamo cosa dicono. la gente resta all’interno, ogni tanto qualcuno esce. decidiamo di aspettare. oggi proprio non è giornata… dopo almeno un’ora finalmente si parte.

cerchiamo l’umetta sky building e con molta difficoltà lo troviamo. nel frattempo è tornato un vento pazzesco, si fa fatica a camminare. saliamo, l’ascensore è velocissimo. arriviamo al 39esimo piano. poi saliamo all’ultimo con delle scale mobili. bisogna restare all’interno per via del forte vento. la vista sulla città è davvero spettacolare. ci soffermiamo ad ammirare ed a fare fotografie.

680

683

684

una volta scesi decidiamo di tornare, anche perché inizia a piovere. per raggiungere la metropolitana ci imbottigliamo in un ingorgo di persone allucinante, quasi claustrofobico. finalmente arriviamo nella zona dell’hotel, troviamo un’izakaya, ceniamo e andiamo in stanza.
che giornata sfortunata! non possiamo certo dire di esserci goduti osaka.

le pochissime foto della giornata le trovate qui 



6 Commenti a viaggio in giappone: 3 aprile, osaka

  1. Adesso però quel gabinetto tecnologico mi ha incuriosito Cosa cavolo servono tutti quei pulsanti?

    • c’è un tasto che simula il rumore dello scarico, così da mascherare altri rumori molesti =)
      un altro che ti spruzza il sederino e uno che funge da bidet. una figata!

  2. una giornata davvero aiuto

  3. Oh, che peccato quando capitano giornate storte in vacanza! Comunque le foto dall’alto sono bellissime, con tutte le luci dei grattacieli.

    • grazie mille! era uno spettacolo vedere tutte quelle luci dall’alto!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Tumblr
  • Flickr
  • YouTube
  • Slider