sfondino

perlinavichinga - blog

viaggio in giappone: 22/23 marzo, tokyo, ueno

viaggio in giappone: 22/23 marzo, tokyo, ueno

finalmente il giorno tanto atteso è arrivato: è il 22 marzo e da buon svizzero puntuale mio padre si presenta sotto casa alle ore 8:00 per accompagnarci all’aeroporto di malpensa. destinazione: giappone, per la precisione tokyo!
arrivati all’aeroporto ci dirigiamo verso il check-in dell’alitalia e  troviamo la prima gradita sorpresa: niente coda, una gentil signorina ci guida rapidamente verso una macchinetta che ci stampa i biglietti, lasciamo gli zainoni da imbarcare e in men che non si dica siamo già al gate. che bellezza!

il volo parte con una mezzoretta di ritardo, dobbiamo aspettare una coincidenza da miami. si parte verso roma, dove cambiamo aereo. anche qui si svolge tutto molto rapidamente. sull’aereo ci servono un pasto vegetariano, da noi espressamente richiesto. non siamo vegetariani, ma a me ha sempre fatto un po’ senso la carne che ti propinano sugli aerei. l’idea è di dormire il prima possibile, dato che in giappone sono avanti di 8 ore ed è già quasi notte. la cosa ci riesce a metà, dato che per tutta la durata del volo un bambino nelle vicinanze continuerà a piangere… ad ogni modo si riesce a dormire a sprazzi, speriamo di reggere svegli poi fino a sera! sull’aereo il 90% degli occupanti è giapponese, la metà dei quali con la mascherina. ci sentiamo già in terra straniera!

atterriamo a narita alle 11:00 del 23/3, ora locale, stanchi ma contenti. anche qui tutto si svolge in maniera rapidissima: scendiamo dall’aereo e ci spostiamo nella zona della dogana, dove ci fanno una foto e ci prendono le impronte digitali. ci dirigiamo per ritirare i bagagli e li troviamo già sul nastro trasportatore, accuratamente sistemati in dei contenitori. wow, già pronti dopo 15/20 minuti dall’atterraggio. iniziamo già a capire che l’efficienza giapponese non è solo una leggenda. acquistiamo facilmente il biglietto del treno skyliner per tokyo città, precisamente ueno. il viaggio dura circa 45 minuti, dove possiamo già iniziare ad ammirare qualche panorama giapponese. purtroppo piove, peccato.

arrivati a ueno, per comodità prendiamo un taxi, che in poco tempo e prezzo basso ci porta al nostro ryokan, l’edoya. facciamo il check-in e la camera è pronta in anticipo. possiamo quindi già sistemarci. la stanza è molto bella: entrata, wc separato, bagno con doccia esterna e vasca in legno di cedro, piccolo salottino con tavolino, 2 sedie basse, tv, frigobar, divanetto e un altro tavolo. the e termos sempre a disposizione. in un’altra stanza i futon.

14

lasciamo i bagagli e ripartiamo a piedi verso ueno. alle 15:00 abbiamo appuntamento con un’amica italiana che vive a tokyo da anni. abbiamo un po’ di difficoltà a trovare l’uscita giusta, ma alla fine siamo ad aspettare puntuali. lei arriva altrettanto puntuale, con una cuffia di lana. la cosa mi colpisce, ma in effetti non fa affatto caldo e rimpiango un po’ di non averne portata una anch’io.  lei, gentilissima, ci guida sotto la pioggia attraverso il parco di ueno. al momento non me ne rendo conto, ma siamo un po’ sballati dal viaggio e quindi successivamente mi dispiaccio per non essere stata più cordiale e attenta con lei. facciamo qualche foto, ma siamo stanchi. ci spostiamo nelle stradine di ueno, tra negozi e bancarelle di cibo. mi colpiscono i colori, nonostante il grigiore del cielo. ci mostra una bancarella che vende taiyaki, dolcetti a forma di pesce, solitamente ripieni di marmellata di fagioli rossi. io e roby ne prendiamo uno alla fragola, buonissimi. chiacchieriamo con lei e sono grata per averci accolto. mi piace il fatto che lei si trovi bene qui e apprezzi tanti aspetti di questo mondo così diverso da noi.

30

la salutiamo e torniamo verso il ryokan. siamo così stanchi che ceniamo presto al ristorante sotto l’albergo. del sushi e soba freddi, tutto molto buono. ci facciamo un bagno caldo e crolliamo verso le 20:00. credo di averci messo 10 secondi scarsi per addormentarmi.

per vedere le foto della giornata, cliccate qui



16 Commenti a viaggio in giappone: 22/23 marzo, tokyo, ueno

  1. Ohhh, leggere il tuo racconto mi fa ricordare i momenti del nostro viaggio del 2010!! *__*
    Anche noi stavamo a Ueno, ma in un altro hotel
    Che nostalgiaaa!!!

    • ueno si è rivelato molto comodo come punto di partenza. noi eravamo vicino alla stazione jr okachimachi, tra ueno e akihabara.

  2. 23

    Buonasera,
    Sono contenta che hai potuto vedere i fiori di primavera!
    Ti mando un bacino dal Giappone.
    23

  3. Che bello dormire nei futon dopo un viaggio così lungo!

  4. Awww! Che emozione leggere il tuo post.. mi riporta al mio primo viaggio in Giappone!

  5. dovrò decidermi a scrivere almeno un post…

    • eh, magari… le tue foto sono decisamente migliori delle mie!

  6. Ele, che magnifico viaggio devi aver fatto! Leggerò ogni tuo post con immensa curiosità perché, anche per me e il mio compagno, un viaggio in Giappone rappresenta “il viaggio della vita”!
    A proposito del pasto vegetariano in aereo: sono contenta che l’Alitalia sia attrezzata perché, con mio rammarico, di solito non sono fortunata…mi propinano sempre un dolce come alternativa forse sui viaggi così lunghi c’è molta più scelta.
    Comunque ti consiglio il vegetarianesimo: è tutto un altro modo di guardare la vita e il mondo che ti circonda
    Belle le foto!!!

  7. Bentornata!

    Come prima giornata è stata abbastanza piena, complimenti per la resistenza dopo il lungo viaggio. Andare proprio nel periodo della fioritura dei ciliegi dev’essere splendido!

  8. Bello il diario di viaggio… Ma gli ombrellini trasparenti sono di gran moda in Giappone, ho visto

  9. Sto leggendo e guardando le foto…. tutto d’un fiato!!! Che viaggio incredibile!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Tumblr
  • Flickr
  • YouTube
  • Slider